Your Inter Site
 
www.inter-calcio.it PALMARES

















Webmasters Nerazzurri

 

 

 


ARCHIVIO STORICO INTER 2013-2014

Formazione dell' Inter 2013-2014

Football Club Internazionale Milano nelle competizioni ufficiali della stagione 2013-2014
 
Tutte le stagioni dell'INTER

INTER-CALCIO.IT

Tutte le Partite dell' Inter nel Campionato Italiano di Calcio 2013-2014 : 41

data partita risultato marcatori
18-08-2013 Inter-Cittadella 4-0 18' Jonathan , 30' Palacio(Rig), 60' Palacio, 64' Ranocchia,
25-08-2013 Inter-Genoa 2-0 75' Nagatomo, 92' Palacio,
01-09-2013 Catania-Inter 0-3 19' Palacio, 58' Nagatomo, 82' Alvarez,
14-09-2013 Inter-Juventus 1-1 73' Icardi, 75' Vidal,
22-09-2013 Sassuolo-Inter 0-7 7' Palacio, 23' Taïder, 33' Pucino(Aut), 54' Alvarez, 64' Milito, 76' Cambiasso, 84' Milito,
26-09-2013 Inter-Fiorentina 2-1 62' Rossi(Rig), 74' Cambiasso, 85' Jonathan ,
29-09-2013 Cagliari-Inter 1-1 75' Icardi, 83' Nainggolan,
05-10-2013 Inter-Roma 0-3 18' Totti, 40' Totti(Rig), 44' Florenzi,
20-10-2013 Torino-Inter 3-3 21' Farnerud, 46' Guarin, 55' Immobile, 57' Palacio, 73' Palacio, 92' Bellomo,
26-10-2013 Inter-Hellas Verona 4-2 10' Jonathan , 12' Palacio, 32' Martinho, 38' Cambiasso, 56' Rolando, 71' Romulo,
29-10-2013 Atalanta-Inter 1-1 16' Alvarez, 25' Denis,
03-11-2013 Udinese-Inter 0-3 25' Palacio, 29' Ranocchia, 93' Alvarez,
09-11-2013 Inter-Livorno 2-0 30' Bardi(Aut), 92' Nagatomo,
24-11-2013 Bologna-Inter 1-1 12' Konè, 51' Jonathan,
01-12-2013 Inter-Sampdoria 1-1 18' Guarin, 91' Renan,
04-12-2013 Inter-Trapani 3-2 4' Guarin, 41' Belfodil, 44' Taïder(Rig), 55' Caccetta, 91' Madonia,
08-12-2013 Inter-Parma 3-3 12' Sansone, 45' Palacio, 46' Parolo, 56' Palacio, 57' Guarin, 61' Sansone,
15-12-2013 Napoli-Inter 4-2 9' Higuain, 35' Cambiasso, 39' Mertens, 41' Dzemaili, 46' Nagatomo, 83' Callejon,
22-12-2013 Inter-Milan 1-0 88' Palacio,
06-01-2014 Lazio-Inter 1-0 83' Klose,
09-01-2014 Udinese-Inter 1-0 32' Maicosuel,
13-01-2014 Inter-Chievo Verona 1-1 8' Paloschi, 12' Nagatomo,
19-01-2014 Genoa-Inter 1-0 84' Antonelli,
26-01-2014 Inter-Catania 0-0  
02-02-2014 Juventus-Inter 3-1 15' Lichtsteiner, 49' Chiellini, 58' Vidal, 74' Rolando,
09-02-2014 Inter-Sassuolo 1-0 50' Samuel,
15-02-2014 Fiorentina-Inter 1-2 34' Palacio, 47' Cuadrado, 66' Icardi,
23-02-2014 Inter-Cagliari 1-1 40' Pinilla(Rig), 53' Rolando,
01-03-2014 Roma-Inter 0-0  
09-03-2014 Inter-Torino 1-0 30' Palacio,
15-03-2014 Hellas Verona-Inter 0-2 14' Palacio, 63' Jonathan,
23-03-2014 Inter-Atalanta 1-2 35' Bonaventura, 36' Icardi, 93' Bonaventura,
27-03-2014 Inter-Udinese 0-0  
31-03-2014 Livorno-Inter 2-2 37' Hernanes, 46' Palacio, 55' Paulinho, 86' Emeghara,
05-04-2014 Inter-Bologna 2-2 6' Icardi, 35' Pazienza, 65' Icardi, 75' Kone,
13-04-2014 Sampdoria-Inter 0-4 13' Icardi, 61' Samuel, 64' Icardi, 79' Palacio,
19-04-2014 Parma-Inter 0-2 49' Rolando, 90' Guarin,
26-04-2014 Inter-Napoli 0-0  
04-05-2014 Milan-Inter 1-0 65' Jong,
10-05-2014 Inter-Lazio 4-1 2' Biava, 7' Palacio, 34' Icardi, 37' Palacio, 79' Hernanes,
18-05-2014 Chievo Verona-Inter 2-1 41' Andreolli, 73' Obinna, 90' Obinna,

 


Classifica dell'Inter nel Campionato Italiano di calcio serie A 2013-201

 
  casa trasferta TOTALE
  Pti PG PV PN PP GF GS PV PN PP GF GS PV PN PP GF GS
1 Juventus 102 38 19 0 0 47 9 14 3 2 33 14 33 3 2 80 23
2 Roma 85 38 15 3 1 44 9 11 4 4 28 16 26 7 5 72 25
3 Napoli 78 38 13 4 2 43 15 10 5 4 34 24 23 9 6 77 39
4 Fiorentina 65 38 9 4 6 36 29 10 4 5 29 15 19 8 11 65 44
5 Inter 60 38 8 9 2 27 18 7 6 6 35 21 15 15 8 62 39
6 Parma 58 38 9 7 3 27 18 6 6 7 31 28 15 13 10 58 46
7 Milan 57 38 11 4 4 28 17 5 5 9 29 32 16 9 13 57 49
8 Torino 57 38 9 6 4 31 20 6 6 7 27 28 15 12 11 58 48
9 Lazio 56 38 10 6 3 32 21 5 5 9 22 33 15 11 12 54 54
10 Hellas Verona 54 38 10 3 6 35 28 6 3 10 27 40 16 6 16 62 68
11 Atalanta 50 38 11 3 5 28 22 4 2 13 15 29 15 5 18 43 51
12 Sampdoria 45 38 7 5 7 28 29 5 4 10 20 33 12 9 17 48 62
13 Genoa 44 38 8 5 6 22 19 3 6 10 19 31 11 11 16 41 50
14 Udinese 44 38 9 4 6 27 24 3 4 12 19 33 12 8 18 46 57
15 Cagliari 39 38 8 4 7 24 27 1 8 10 10 26 9 12 17 34 53
16 Chievo Verona 36 38 6 2 11 19 22 4 4 11 15 32 10 6 22 34 54
17 Sassuolo 34 38 5 2 12 23 39 4 5 10 20 33 9 7 22 43 72
18 Catania 32 38 7 6 6 25 25 1 2 16 9 41 8 8 22 34 66
19 Bologna 29 38 3 8 8 15 27 2 6 11 13 31 5 14 19 28 58
20 Livorno 25 38 4 5 10 23 33 2 2 15 16 44 6 7 25 39 77

 


Statistiche dell'Inter nel Campionato 2013-2014
 

Gol
17 Palacio
9 Icardi
5 Nagatomo
4 Alvarez, Cambiasso, Guarin, Jonathan, Rolando
2 Hernanes, Milito, Samuel
1 Andreolli, Ranocchia, Taïder
 

Presenze

37 Palacio
36 Handanovic
34 Nagatomo
32 Cambiasso, Guarin, Kovacic
31 Jonathan
29 Alvarez, Rolando
27 Juan
25 Taïder
24 Ranocchia
22 Icardi
21 Campagnaro
17 Milito
15 Kuzmanovic
14 Hernanes, Samuel
12 Zanetti
11 D'Ambrosio
10 Botta
8 Belfodil
5 Pereira
4 Andreolli, Carrizo
3 Wallace
1 Bonazzoli, Mudingayi
 

Minuti Giocati

322 Palacio
3261 Handanovic
2979 Nagatomo
2819 Cambiasso
2703 Rolando
2701 Jonathan
2457 Juan
2305 Guarin
2195 Alvarez
2185 Ranocchia
1794 Campagnaro
1696 Kovacic
1369 Icardi
1226 Samuel
1188 Hernanes
1118 Taïder
864 Kuzmanovic
676 Milito
672 D'Ambrosio
497 Zanetti
321 Carrizo
242 Pereira
222 Botta
220 Andreolli
204 Belfodil
45 Wallace
12 Mudingayi
7 Bonazzoli
 

Pali/Traverse

5 Guarin
3 Palacio
2 Icardi, Juan
 

Sostituzioni fatte

18 Kovacic
12 Taïder
11 Milito
10 Icardi
9 Botta
8 Zanetti
7 Belfodil
6 Guarin
4 Alvarez, Kuzmanovic
3 D'Ambrosio, Pereira, Wallace
2 Andreolli, Carrizo, Nagatomo
1 Bonazzoli, Campagnaro, Hernanes, Mudingayi, Palacio, Ranocchia, Rolando, Samuel
 

Sostituzioni avute

12 Guarin, Jonathan
10 Taïder
9 Alvarez, Kuzmanovic
8 Cambiasso
6 Campagnaro, Icardi, Kovacic
5 D'Ambrosio, Hernanes
4 Palacio
3 Juan , Milito, Nagatomo, Ranocchia
2 Samuel, Zanetti
1 Botta, Handanovic, Pereira
 

Ammonizioni

9 Ranocchia, Samuel
8 Juan
6 Guarin
4 Alvarez, Cambiasso, Palacio, Rolando
3 Campagnaro, Hernanes, Nagatomo, Taïder
2 Botta, Jonathan, Kovacic, Kuzmanovic, Pereira
1 Icardi
 

Espulsioni

1 Alvarez, Belfodil, Handanovic
 

Panchine

36 Castellazzi
33 Andreolli
31 Carrizo
20 Kuzmanovic
17 Mudingayi, Samuel
16 Zanetti
15 Wallace
12 Pereira, Ranocchia, Taïder
10 Botta, Olsen
9 Icardi, Milito
8 Belfodil, Campagnaro, Rolando
6 D'Ambrosio
5 Donkor, Kovacic, Puscas
3 Cambiasso, Guarin, Maniero
2 Jonathan, Nagatomo
1 Alvarez, Hernanes, Juan , Polo

 

Presenze  reti e Rosa dell' Inter nel Campionato di calcio 2013-2014

 
N.Maglia Giocatore Presenze Reti
8 PALACIO Rodrigo Sebastian 37 17
1 HANDANOVIC Samir 36 -
55 NAGATOMO Yuto 34 5
19 CAMBIASSO Esteban Matias 32 4
13 GUARIN Fredy Alejandro 32 4
10 KOVACIC Mateo 32 -
2 JONATHAN Cicero Moreira 31 3
11 ALVAREZ Ricardo Gabriel 29 4
35 ROLANDO Jorge Pires da Fonseca 29 4
5 JUAN JESUS Guilherme Nunes 27 -
21 TAIDER Saphir 25 1
23 RANOCCHIA Andrea 24 1
9 ICARDI Mauro Emanuel 22 9
14 CAMPAGNARO Hugo Armando 21 -
22 MILITO Diego Alberto 17 2
17 KUZMANOVIC Zdravko 15 -
88 HERNANES Anderson de Carvalho 14 2
25 SAMUEL Walter Adrian 14 2
4 ZANETTI Javier Adelmar 12 -
33 D'AMBROSIO Danilo 11 -
20 BOTTA Ruben 10 -
7 BELFODIL Ishak 8 -
31 PEREIRA Alvaro Daniel 5 -
6 ANDREOLLI Marco 4 1
30 CARRIZO Juan Pablo 4 -
18 WALLACE Oliveira dos Santos 3 -
97 BONAZZOLI Federico 1 -
16 MUDINGAYI Gaby 1 -
12 CASTELLAZZI Luca - -
26 CHIVU Cristian Eugen - -
54 DONKOR Isaac - -
90 OLSEN Patrick - -

Squadra Inter 2013 - 2014


Hernanes "Un grande passo per la mia carriera"


"E' bello essere in un club che non è mai stato coinvolto negli scandali. Stare in una società così rafforza il mio attaccamento alla causa"

MILANO - "E' un momento meraviglioso, sono molto contento, orgoglioso di far parte di questa Società. Provo grandi emozioni, vorrei che alcune delle persone che mi hanno sostenuto per tutti questi anni fossero qui, ma sono sicuro che anche se sono lontani saranno felicissimi per me", questo l'esordio di Hernanes nella conferenza stampa di presentazione tenutasi nell'esclusiva cornice del Flagship Pirelli Corso Venezia 1.
 
 Arriva poi una domanda riguardo la trattativa tra Inter e Lazio che ha portato il Profeta a vestire la maglia dell'Inter: "Ho già detto molto a riguardo, ma forse non è mai abbastanza. Allora, da quando ho saputo che l'Inter mi cercava e mi voleva, mi hanno contattato e io subito mi sono sentito propenso ad accettare perchè era un grande passo per la mia carriera, per tutto quello che ho sempre voluto fare nel calcio, era un'opportunità unica. L'Inter mi ha fatto sentire importante, io da subito sono stato contento e felice di quest'interesse. Le parti in gioco nella trattativa dovevano essere d'accordo, per poter fare non solo il mio bene, ma quello di tutti, solo allora avrei accettato volentieri. Essere desiderato da una squadra con una storia e una tradizione come quella dell'Inter, con una maglia così pesante per il calcio italiano e internazionale è stato decisivo".
 
 Il brasiliano porta con s molte aspettative: "Sì, ma sono convinto che faremo bene, l'Inter ha una grande squadra, ho visto già delle grandi qualità nella squadra, sono ancora più orgoglioso e fiero della mia scelta, sono sicuro che questo sarà un gruppo vittorioso. L'Inter ha un grande allenatore, altra cosa che ha pesato molto nella mia scelta. So che con Mazzarri posso ancora crescere come calciatore, arrivare ai grandi livelli a cui l'Inter è abituata. La responsabilità c'è, ma sono pronto e preparato per giocare il mio calcio. Sono in un momento splendido della mia vita e della mia carriera. Ho fame, ho voglia di vincere, credo che ad oggi tutto il club voglia vincere ancora. E' il momento giusto, preciso, le responsabilità sono condivise con tutti".
 
 A riguardo del suo ruolo Hernanes ha spiegato: "Mi piace giocare mezz'ala destra o sinistra. In nazionale faccio il mediano, uno dei due che Scolari utilizza, nella Lazio giocavo sulla trequarti. Quello che preferisco di più è la mezz'ala, per fare entrambe le fasi e poi andare a finalizzare. A proposito del mio ruolo, io e il mister ci siamo parlati e gli ho detto qual è la mia posizione preferita. Ma pensate che quando ho cominciato a giocare a calcio, a 14 anni, facevo addirittura il terzino sinistro. Ho coperto quasi tutti i ruoli. A centrocampo mi trovo bene, dipende dalle esigenze e da ciò di cui l'allenatore ha bisogno. In sostanza, mi sta bene giocare ovunque".
 
 Anni fa il Profeta era già stato vicino all'Inter: "Al tempo ero in Brasile e avevo tanti procuratori. Alcuni di loro mi portarono una proposta dell'Inter che io firmai, ma non so cosa sia successo dopo. Comunque sì, questa storia è vera. Mi ricordo ancora: l'Inter aveva vinto tutto e io potevo farne parte... ora sono qui".
 
 Un Hernanes forse più maturo, tre anni e mezzo dopo? "Mi sento a mio agio, ringrazio tutto lo staff e i giocatori che mi hanno accolto in una maniera molto positiva, mi sento già a casa, anche alla Pinentina mi hanno ricevuto molto bene, mi sono trovato da subito alla grande. Ora ho 28 anni, nella mia vita ho sempre raggiunto gli obiettivi che mi ero prefissato, a volte c'è voluto un po' di più, ma alla fine riuscivo sempre a conquistare ciò che volevo davvero. Gli uomini vogliono tutto e subito, ma su questo ho sempre fede, Dio gestisce tutto per me, così posso dare tempo al tempo. Questo è il momento giusto. Ad esempio, ora conosco la lingua, all'epoca non sapevo una parola d'italiano... sono tutte piccole cose, che però diventano fondamentali".
 
 "Alla Lazio mi sono trovato molto bene, anche con i tifosi, avevamo un gran rapporto. Ringrazio loro e la società per tutto quello che mi hanno dato, hanno avuto molta fiducia in me. La Lazio mi ha portato in Italia, gliene sarò sempre grato. Un po' come l'Inter, che mi ha voluto fortemente. E' anche giusto ringraziare tutti per la fiducia che hanno in me e nella mia personalità", questo il pensiero su quanto successo fuori da Formello con i tifosi della Lazio.
 
 Un commento, poi, circa la partita contro la Juventus: "Ho visto due cose positive: intanto tanta qualità nel gruppo, questo mi è piaciuto molto. La seconda è che pur trattandosi della Juve, tutta la squadra tornava indietro quando l'Inter attaccava: lo vedo come rispetto e timore dell'avversario. Mi è bastato per avere le idee ancora più chiare e ancora più entusiasmo. Io, di mio, ho tanta voglia di vincere. Insieme potremo trovare i risultati, ciò che più conta nel calcio. Metterò la mia determinazione per aiutare i miei compagni".
 
 Hernanes è all'Inter per vincere: gli viene chiesta un'opinione su come l'Inter possa riuscire a correre in prospettiva a pari della Juve: "In prospettiva credo che non ci manchi nulla: abbiamo un grande allenatore, un grande gruppo. Ci serve solo un po' di tempo, potremo fare risultati per lottare in Italia e in Europa".
 
 Poi un commento sull'emozione che San Siro gli diede la prima volta: "San Siro? Quando ci sono entrato la prima volta mi stavo ancora abituando a vedere gli stadi qui: il primo contatto fu impressionante, la bellezza mi colpì, quel campo è stato calcato da alcuni dei migliori giocatori del mondo. Un giocatore, però, deve saper gestire questo tipo di situazioni".
 
 Responsabilità, queste si porta dietro il Profeta, unico grande colpo del mercato invernale di questa stagione: "Io sono una persona già molto responsabile di mio, ovviamente valuto anche cose di questo tipo. So che si è trattato di un grosso investimento. Innanzitutto ringrazio per la fiducia, perchè per spendere così tanto vuol dire che quella c'è. Penserò solo a fare ciò che so fare, che è quello che mi ha portato qui. Mi allenerò e sarò sempre a disposizione, per provare sempre a migliorarmi e a imparare. Questa è la mia responsabilità".
 
 "Chi mi ha impressionato di più tra i giovani della squadra? Sono stato impressionato dalle qualità generali. Già sapevo bene con chi avrei avuto a che fare, anche solo vedendo le partite, poi quando sei vicino a giocatori così te ne accorgi di più".
 
 Poi una domanda per il direttore sportivo Piero Ausilio: "Il fatto che la storia di Hernanes e l'Inter parta da così lontano è la prova di quanto siamo sempre stati così interessati al giocatore. Era più di un'idea, era un sogno. Oggi ci siamo riusciti. Non è stata un'operazione facile, la Lazio si stava privando di un giocatore fondamentale quale Hernanes. L'Inter è la squadra che negli ultimi dieci anni ha vinto più di tutte, non si può pensare che ora sia tutto svanito così. Il nostro ciclo ha portato titoli e top player, ora stiamo ripartendo. Da parte nostra c'è la voglia di costruire un'Inter forte".
 
 Poi di nuovo parola al brasiliano: "Le due cose che ammiro di più dell'Inter e della sua storia? Innanzitutto è stato l'unico dei club in Italia che non è mai andato in B. Questo afferma e certifica che si tratta di una società seria che sa cosa fare per ottenere risultati. Poi il fatto che l'Inter non sia mai stata in mezzo agli scandali che hanno interessato il calcio italiano qualche anno fa. Quello mi fa piacere, io sono una persona che ama stare lontano dalle polemiche, per quello faccio sempre ciò che è giusto e corretto. Stare in una società così rafforza il mio attaccamento alla causa".
 
 "Come ho detto prima è un momento meraviglioso, da piccolo stavo sempre con il pallone vicino, anche quando andavo a prendere l'autobus per andare all'allenamento! Però mi ricordo che un giorno entrai in una chiesa evangelica: il predicatore disse a tutti di scrivere su un figlio il loro più grande sogno. Avevo circa sedici anni. Da quel momento fare il calciatore fu il mio primo obiettivo. Oggi quel sogno diventa ancora più reale. Quasi non trovo le parole per descrivere tutto questo. Ho avuto una bella carriera, pur sempre con tanti momenti difficil"i.
 
 "Se ho parlato con Scolari del mio trasferimento? Non ancora. Credo che l'Inter mi darà ancora più credibilità in chiave nazionale. E' stato un trasferimento importante, sono salito di un gradino verso l'alto. Sarà certamente importante per il mondiale".
 
 Tutti dicono che la prima cosa che il Profeta promise alla presentazione con la Lazio fu una vittoria in un derby con un suo gol: "In realtà quello lo dissero i tifosi... Non voglio fare promesse, ci metterò però tanto impegno, sudore e lavoro, come sempre, per poter ottenere i risultati. Lavoriamo e quelli arriveranno".
 
 In chiusura, una domanda su quali sono stati i campioni dell'Inter che Hernanes ha apprezzato di più anni fa: "Intanto Ronaldo, fu uno dei tre più forti della storia secondo me. Mi piaceva molto anche Recoba, come tutti i mancini, e poi lui aveva una classe diversa... mi impressionò molto".

06 Febbraio 2014 - tratto da INTER.IT


L'Inter presenta Hernanes nel cuore di Milano

 
Il campione brasiliano incontra la stampa, giovedì 6 febbraio alle ore 15.30, al Flagship Pirelli Corso Venezia 1

MILANO - Flagship Pirelli Corso Venezia 1. Questa la location esclusiva nella quale l'Inter presenterà il campione brasiliano Hernanes nel cuore di Milano.

Pirelli, sponsor ufficiale dell'Inter da diciotto anni (dalla stagione 1995-1996), è orgogliosa di ospitare la prima conferenza di Hernanes in nerazzurro.

Il centrocampista di Recife, che ha conquistato da protagonista la Confederations Cup 2013 con la Selecao, incontrerà la stampa nel pomeriggio di giovedì 6 febbraio alle ore 15,30.

L'ingresso ai giornalisti, tecnici e fotografi sarà consentito dalle ore 15,00.

La conferenza sarà trasmessa in diretta da Inter Channel.

04 Febbraio 2014 - tratto da INTER.IT


Thohir "Le basi per il nostro futuro"
 

 Abbiamo uno dei migliori allenatori italiani, Walter Mazzarri, sul quale basare le nostre scelte di oggi, e con il quale pianificare il futuro"

 Milano - Il presidente Erick Thohir a inter.it:

Alla chiusura della campagna trasferimenti di gennaio e dopo la partita di Torino, ritengo opportuno precisare i punti chiave della nostra strategia sportiva.

Stiamo vivendo un anno di transizione nel quale l'obiettivo principale è quello di gettare le basi per il nostro futuro: è una stagione difficile, in cui è evidente la difficoltà a rimettere in moto i meccanismi vincenti di qualche anno fa. Per questo bisogna avere pazienza, idee chiare, e due concetti base su cui appoggiare il futuro: come migliorare la nostra performance tecnica e come costruire la squadra del futuro.

Per centrare il primo obiettivo abbiamo individuato uno dei migliori allenatori italiani, Walter Mazzarri, sul quale basare le nostre scelte di oggi, e con il quale pianificare il futuro. Gli acquisti di Hernanes e D'Ambrosio, voluti da me, dai dirigenti e dall'allenatore con grande sintonia, vanno letti esattamente in quest'ottica: si tratta di due elementi fondamentali per il nostro rilancio, di due giocatori il cui contributo sarà importante oggi ma essenziale soprattutto domani.

Per quanto riguarda invece il futuro è importante sottolineare che sui giocatori che attualmente compongono la nostra rosa non è stata ancora presa alcuna decisione e sarà determinante il giudizio dell'allenatore al termine di questo campionato. Valuterò con lui chi ha le caratteristiche e le motivazioni per rimanere con noi e chi invece dovrà essere sostituito da elementi nuovi.

Ovviamente senza dimenticarci che tutti vorremmo tornare al più presto a competere in Europa, e che con l'aiuto dei nostri tifosi, il loro sostegno e la loro passione, torneremo a lottare, fin da domenica, per raggiungere il miglior risultato possibile in questo campionato.

Forza Inter

04 Febbraio 2014 - tratto da INTER.IT


Ruben Botta "Grazie Inter per aver creduto in me, non ti deluderò"

"E' con orgoglio che indosso la maglia nerazzurra e farò di tutto per onorarla. Le difficoltà possono capitare a tutti, in queste situazioni vengono fuori gli uomini oltre che i calciatori: lavoreremo sui nostri errori"

APPIANO GENTILE - "In avanti, sulla sinistra o sulla destra è lo stesso, non è un problema: dove il mister avrà bisogno io starò", esordisce così Ruben Botta, con umiltà ma allo stesso tempo decisione, nella conferenza stampa di presentazione alla stampa, al centro sportivo "Angelo Moratti" di Appiano Gentile.

Al suo fianco il direttore sportivo Piero Ausilio, che Botta ringrazia quando racconta di quello che è stato il suo infortunio e di quanto l'Inter lo abbia aiutato: "E' stato un momento molto difficile per me quando mi sono fatto male, ho temuto che il sogno Inter si infrangesse, ma Piero Ausilio e in generale tutto il club mi hanno aiutato, aspettato, li ringrazio. Così come ringrazio il Livorno che mi ha preso in prestito nella prima parte della stagione e mister Mazzarri che ora sta credendo in me".

Botta mostra con orgoglio la maglia nerazzurra con il numero 20, quello che per tutti i tifosi riporta alla memoria Alvaro Recoba: "Un grande calciatore, mi piaceva moltissimo il suo gioco, dovrò lavorare molto per provare a fare del mio meglio con questo numero così importante indosso. Io mi ispiro a giocatori che come lui sanno fare la differenza. Calciatori che giocano al massimo, penso anche a Riquelme, Messi, giocatori argentini che per me significano tanto. Così come per me ha significato tantissimo anche un altro giocatore, non argentino però: Ronaldo, che ha fatto la storia dell'Inter, un idolo".

Ruben si sofferma poi sulle sue condizioni e sul momento della squadra: "Credo di essere migliorato molto nell'ultimo mese, giorno dopo giorno, e il ginocchio sta bene: cercherò di fare del mio meglio, in ogni istante. Per quanto riguarda la squadra, non è un bel momento ma è in queste situazioni che si vedono gli uomini, oltre che i giocatori. Le sconfitte, le difficoltà, vanno messe alle spalle e bisogna cercare di imparare dagli errori".

Poi una riflessione sulla scelta di venire all'Inter, "una squadra che rappresenta un sogno per un giocatore argentino e non solo. Il fatto che ci fossero molti argentini, poi, ha influito sulla mia scelta, anche perch stiamo parlando di grandi uomini e di grandi calciatori. Cerco di apprendere molto da loro".

Tra i compagni che Botta ha trovato qui all'Inter, una menzione poi per Kovacic, che "ha una grande tecnica e un grande futuro, così come anche Juan Jesus. Giocatori giovani che apprezzo molto".
04.02.2014 - tratto da INTER.IT


 

D'Ambrosio "Gruppo unito, guardiamo avanti"

 
Cerco sempre di mettere grinta e cattiveria su ogni pallone, queste caratteristiche mi hanno portato all'Inter e non mancheranno mai quando scenderò in campo"

TORINO - "Mi sarebbe piaciuto esordire con una vittoria, ma sapevamo che venivamo ad affrontare una grande squadra. Abbiamo messo sul campo tutto quello che potevamo mettere e siamo stati anche sfortunati sui in alcune occasioni nelle quali magari avremmo potuto fare qualcosina in più. Pensiamo subito alla prossima partita", così Danilo D'Ambrosio a Inter Channel dopo la partita di questa sera contro la Juventus.

"Ho trovato un gruppo unito e coeso che ha fame di vincere - prosegue -, non demordiamo e guardiamo avanti. Cerco sempre di mettere grinta e cattiveria su ogni pallone, queste caratteristiche mi hanno portato all'Inter e non mancheranno mai quando scenderò in campo".

02.02.2014 - tratto da INTER.IT
 



D'Ambrosio "Credo nel progetto Inter, che orgoglio"

"Sono a disposizione di Mazzarri, pronto a giocare ovunque abbia bisogno. So cosa può dare a un esterno come me. Con il lavoro ci riprenderemo"

APPIANO GENTILE - "C'erano diverse squadre che mi cercavano ma ho scelto l'Inter", lo confessa Danilo D'Ambrosio, nel giorno della sua presentazione ufficiale. Ci tiene a sottolineare quanto la sua scelta sia stata forte, decisa, indirizzata, e non sarebbe potuta essere altrimenti. Perch? E' lui stesso a spiegarlo: "Perchè l'Inter è una grande Società e conosco cosa può dare Walter Mazzarri agli esterni. La Juventus? Non c'era solo la Juve, c'erano le migliori squadre del campionato italiano, ma io ritenevo il progetto Inter quello in cui più mi rispecchiavo, quella con il progetto più importante. Ora sono a completa disposizione del mister, pronto a giocare sia a destra che a sinistra".

D'Ambrosio si sofferma poi sulla situazione dell'Inter, che "non sta attraversando un buon periodo, anche per un po' di sfortuna, ma il gruppo è coeso e ha voglia di vincere, lo vedo, lo sento. E io sono orgoglioso di essere qui e convinto che il lavoro quotidiano alla fine paga".

In questi primi giorni in nerazzurro, D'Ambrosio ha avuto già occasione di conoscere il presidente Erick Thohir: "Pochi minuti ma ho avuto una bella impressione, le sue parole sono importanti per la squadra, danno conforto".

Infine, un commento sull'altro nuovo arrivato di questa campagna trasferimenti invernale, Hernanes: "Un ragazzo umile che ha una gran voglia di lavorare, sarà importante per noi".

02.02.2014 - tratto da INTER.IT

 


                      Taider "Non molliamo, col lavoro torneremo a vincere"

"Dobbiamo restare concentrati. In campo proviamo sempre a dare il massimo, valuteremo con il tecnico martedì cosa fare per dimenticare subito questa sconfitta"

TORINO - "Abbiamo provato a dare il massimo. Poi, soprattutto nel secondo, volevamo partire molto forte per pareggiare e provare a vincere. Invece hanno segnato loro e la gara è diventata difficile. A livello del gioco, abbiamo giocato bene perchè abbiamo avuto la palla e l'abbiamo fatta girare bene. Dovevamo forse essere più concreti per essere pericolosi", queste le prime parole di Saphir Taider a Inter Channel dopo la partita di questa sera contro la Juventus.

"Loro sono molto bravi a chiudere le azioni perchè difendono molto bene e hanno un modo di giocare che rende difficile la manovra - prosegue -, però ci abbiamo provato sino alla fine. Dimentichiamo subito questa gara e pensiamo a vincere contro il Sassuolo. Secondo me si può crescere anche dalla sconfitte, stasera abbiamo perso ma non dobbiamo mollare e lavorare come stiamo facendo perchè siamo solo a metà stagione. Differenza di ritmo tra noi e la Juventus? Secondo me no, abbiamo avuto un ritmo alto. Dobbiamo restare concentrati e dobbiamo lavorare al massimo per vincere domenica contro il Sassuolo. Se manca cattiveria? In campo proviamo sempre a dare il massimo, valuteremo con il tecnico martedì cosa fare per dimenticare subito questa sconfitta".

03 Febbraio 2014 - tratto da INTER.IT


 

Juventus-Inter  arbitra Rocchi

Rocchi sarà assistito dai guardalinee Ghiandai e Padovan, mentre il quarto uomo sarà Barbirati. Assistenti addizionali Peruzzo e Giacomelli

31.01.2014 - tratto da INTER.IT


Hernanes, benvenuto all'Inter!


Depositati i documenti per l'acquisto a titolo definitivo del centrocampista brasiliano dalla Lazio

Hernanes De Carvalho Viana Lima AndersonMILANO - FC Internazionale dà il benvenuto a Hernanes. Presso gli uffici della Lega Serie A sono stati depositati i documenti con i quali la società nerazzurra ha acquistato dalla Lazio a titolo definitivo il nazionale brasiliano.

Hernanes De Carvalho Viana Lima Anderson, nato a Recife il 29 maggio 1985, vanta 23 presenze e 2 reti con la maglia della Selecao, con la quale ha conquistato anche la Confederations Cup 2013. Nel suo palmares figurano anche 2 campionati brasiliani vinti con il San Paolo nel 2007 e nel 2008 e la Coppa Italia 2012-2013 con la Lazio.

Il giocatore ha firmato con l'Inter fino al 30 giugno 2018.

31.01.2014 -
tratto da INTER.IT


                                         Danilo D'Ambrosio è dellInter!

Depositati negli uffici della Lega Serie A i documenti dellacquisto del difensore napoletano dal Torino
MILANO - Danilo D'Ambrosio è dell'Inter. Sono stati depositati questa mattina presso gli uffici della Lega Serie A i documenti con i quali la società nerazzurra ha acquistato il difensore dal Torino a titolo definitivo. Il calciatore napoletano, classe 1988, ha sottoscritto un contratto fino al 30 giugno 2018.

30.01.2014 - tratto da INTER.IT


 

Juan Jesus "Dobbiamo crederci e andare avanti partita dopo partita"

In esclusiva a Sky Sport 24: "La Juventus è forte e segna tanto, ha segnato 3 gol a grandi squadre come il Napoli o la Roma, ma credo che la partita sarà sempre undici contro undici"

APPIANO GENTILE - Domenica si torna in campo contro la Juventus e con Juan Jesus, ai microfoni di Sky Sport 24, torna a parlare di campo ripartendo dalla vittoria dell'Inter contro il Milan che aveva fatto guardare all'inizio del 2014 con maggiore fiducia: "A me dispiace molto per come è ricominciato l'anno, abbiamo vinto un derby alla grande, anche contro la Lazio abbiamo fatto bene, ma abbiamo sprecato troppe occasioni. Adesso dobbiamo crederci, guardare partita dopo partita e guardare avanti. I non risultati creano pressione? Giochiamo nell'Inter, la pressione c'è sempre e se le vittorie non arrivano è ancora peggio. I ragazzi stanno facendo bene".

Quali obiettivi si siano dati come gruppo, lo spiega il difensore nerazzurro: "Il Mister ce lo dice sempre: dobbiamo pensare partita dopo partita e vedere dove siamo arrivati alla fine. La Juve fa paura sempre, soprattutto in casa? Sappiamo che la Juventus è forte e segna tanto, ha segnato 3 gol a grandi squadre come il Napoli o la Roma, ma credo che la partita sarà sempre undici contro undici, dobbiamo crederci su ogni palla. Quale l'atteggiamento giusto? Dobbiamo essere consapevoli che la Juve va a mille perchè loro sono sempre cosi, dobbiamo giocare come abbiamo fatto a San Siro. Dobbiamo giocare a calcio e giocare tranquilli".

A livello personale "devo ancora imparare perchè sono giovane, sono umile e ascolto sempre il Mister che ne sa molto di più di me. Ancora non sono soddisfatto perchè devo fare ancora meglio", spiega Juan Jesus che poi parla del suo nel rapporto con Walter Mazzarri: "Lui ha sempre creduto in me e questo mi fa piacere perchè è un allenatore bravissimo. Il suo aiuto mi serve perchè mi carica sempre".

A poco più di un giorno alla chiusura del calciomercato al difensore viene chiesto se come parte del gruppo nerazzurro avverta che c'è bisogno di qualcosa: "Spetta alla Società il compito di decidere questo, se arriva qualcuno che può aiutare sarà il benvenuto. Se voglio mandare un messaggio a Hernanes? No, no...lui è un bravo ragazzo, se mai dovesse arrivare qui sarò contento. Farebbe la differenza? Lo conosco da quando giocava in Brasile, è fortissimo".

In chiusura si parla di quanto Juan Jesus abbia voglia di diventare un punto fermo dell'Inter: "Io sono qui e ho rifiutato tante offerte prima di venire qui perchè volevo questa squadra e ci resterò fino a che l'Inter mi vorrà. Che Inter la gente vedrà in campo da adesso in poi? Io posso dire che la squadra deve cercare di fare sempre bene perchè se giochi all'Inter in un momento di difficoltà non devi dare cento, ma devi dare mille". 

30.01.2014
- tratto da INTER.IT


INTER-CATANIA, arbitra De Marco

Inter-Catania, in programma domenica 26 gennaio alle ore 15 e valevole per la 2 giornata di ritorno della Serie A Tim, sarà affidata ad Andrea De Marco della sezione di Chiavari. Il fischietto ligure sarà assistito dai guardalinee Posado e Marrazzo, dagli assistenti addizionali Russo e Fabbri e dal quarto uomo Cariolato.

24.01.2014 - tratto da INTER.IT


                                               Genoa-Inter, arbitra Rizzoli

Il fischietto nato a Mirandola dirigerà il match della 1 giornata di ritorno, in programma domenica 19 gennaio allo stadio "Luigi Ferraris" alle ore 15

MILANO -  E' Nicola Rizzoli della sezione di Bologna l'arbitro designato per dirigere Genoa-Inter, gara valida per la 1 giornata di ritorno della Serie A Tim 2013/2014, in programma domenica 19 gennaio allo stadio "Luigi Ferraris" di Genova alle ore 15. Rizzoli avrà come assistenti Di Liberatore e Cariolato. Il quarto uomo sarà Manganelli. Gli assistenti addizionali saranno Valeri e Pinzani.

16.01.2014 - tratto da INTER.IT


Inter-Milan 1-0


Nel primo derby del presidente Erick Thohir, splendido colpo di tacco vincente di Palacio: Milano è nerazzurra!

MILANO - E' uno spettacolare colpo di tacco di Rodrigo Palacio a confezionare la vittoria nerazzurra per 1-0 nel primo derby del presidente dell'Inter Erick Thohir, in tribuna insieme al vicepresidente Angelomario Moratti, dopo che nel primo tempo era stato negato un rigore netto proprio all'argentino.
  Ma cominciamo dall'inizio. Contro il Milan Mazzarri sceglie, davanti ad Handanovic, la difesa a tre con Campagnaro, Rolando e Juan Jesus; centrocampo con Jonathan, Taider, Cambiasso, Zanetti e Nagatomo; davanti Guarin a supporto di Palacio.
  Reti inviolate nel primo tempo, con una fase iniziale di predominio nerazzurro cui i rossoneri rispondono poi intensificando aggressività e pressing. Al 40' non viene concesso un rigore netto ai nerazzurri: Palacio viene atterrato in area, il contatto con Zapata è evidente ma l'arbitro Mazzoleni non dà il penalty. L'Inter insorge.
  Nella ripresa riparte forte l'Inter, partita grintosa e a tratti nervosa, non mancano le iniziative da ambo le parti ma i rossoneri appaiono stanchi e al 36' la squadra di Mazzarri va vicinissima al vantaggio con Palacio, cui Abbiati riesce incredibilmente a dire di no. A fare la partita è l'Inter. Al 41' ecco il gol nerazzurro che fa esplodere il "Meazza": cross in mezzo dalla destra di Guarin, Palacio con una magia mette dentro di tacco e punisce il Milan. Incontenibile la gioia nerazzurra.

[22 Dicembre 2013 - tratto da INTER.IT]

INTER: 1 Handanovic; 14 Campagnaro, 35 Rolando, 5 Juan Jesus; 2 Jonathan, 21 Taider  (12' st Kovacic), 19 Cambiasso (37' st Icardi), 4 Zanetti (23' st Kuzmanovic), 55 Nagatomo; 13 Guarin; 8 Palacio
A disposizione: 30 Carrizo, 12 Castellazzi,  6 Andreolli, 7 Belfodil, 16 Mudingayi, 18 Wallace, 23 Ranocchia, 25 Samuel, 31 Pereira
Allenatore: Walter Mazzarri

MILAN: 32 Abbiati; 2 De Sciglio, 4 Muntari, 8 Saponara (30' st Matri), 16 Poli (43' st Pazzini), 17 Zapata, 21 Constant, 22 Kakà, 25 Bonera, 34 De Jong, 45 Balotelli
A disposizione: 59 Gabriel, 35 Coppola, 5 Mexes, 11 Pazzini, 23 Nocerino, 24 Cristante, 28 Emanuelson, 81 Zaccardo
Allenatore: Massimiliano Allegri

Arbitro: Mazzoleni    
Note. Ammoniti: 26' De Sciglio, 14' st Guarin, 17' st De Jong, 22' st Juan Jesus, 42' st Balotelli. Espulsi: 48' st Muntari. Recupero: pt 2, st 4. Spettatori: 79.311


Campionato di Calcio Serie A  2013 - 2014

INTER

25.08.2013
01.09.2013
14.09.2013
22.09.2013
26.09.2013
29.09.2013
05.10.2013
20.10.2013
26.10.2013
29.10.2013
03.11.2013
09.11.2013
24.11.2013
01.12.2013
08.12.2013
15.12.2013
22.12.2013
06.01.2014
12.01.2014
19.01.2014
26.01.2014
02.02.2014
09.02.2014
16.02.2014
23.02.2014
02.03.2014
09.03.2014
16.03.2014
23.03.2014
26.03.2014
30.03.2014
06.04.2014
13.04.2014
19.04.2014
27.04.2014
04.05.2014
11.05.2014
18.05.2014
Inter-Genoa
Catania-Inter
Inter-Juventus
Sassuolo-Inter
Inter-Fiorentina
Cagliari-Inter
Inter-Roma
Torino-Inter
Inter-Hellas Verona
Atalanta-Inter
Udinese-Inter
Inter-Livorno
Bologna-Inter
Inter-Sampdoria
Inter-Parma
Napoli-Inter
Inter-Milan
Lazio-Inter
Inter-Chievo
Genoa-Inter
Inter-Catania
Juventus-Inter
Inter-Sassuolo
Fiorentina-Inter
Inter-Cagliari
Roma-Inter
Inter-Torino
Hellas Verona-Inter
Inter-Atalanta
Inter-Udinese
Livorno-Inter
Inter-Bologna
Sampdoria-Inter
Parma-Inter
Inter-Napoli
Milan-Inter
Inter-Lazio
Chievo Verona-Inter
2-0
0-3
1-1
0-7
2-1
1-1
0-3
3-3
4-2
1-1
0-3
2-0
1-1
1-1
3-3
4-2
1-0
1-0
1-1
1-0
0-0
3-1
1-0
1-2
1-1
0-0
1-0
0-2
1-2
0-0
2-2
2-2
0-4
0-2
0-0
1-0
4-1
2-1


 


Calendario Campionato Italiano di calcio serie A 2013-2014
 

Giornata Nº 1

Data Incontro Risultato
24/08/2013 Verona Milan 2 1
24/08/2013 Sampdoria Juventus 0 1
25/08/2013 Inter Genoa 2 0
25/08/2013 Torino Sassuolo 2 0
25/08/2013 Lazio Udinese 2 1
25/08/2013 Napoli Bologna 3 0
25/08/2013 Cagliari Atalanta 2 1
25/08/2013 Parma Chievo 0 0
25/08/2013 Livorno Roma 0 2
26/08/2013 Fiorentina Catania 2 1

 

Giornata Nº 2

Data Incontro Risultato
31/08/2013 Chievo Napoli 2 4
31/08/2013 Juventus Lazio 4 1
01/09/2013 Roma Verona 3 0
01/09/2013 Udinese Parma 3 1
01/09/2013 Atalanta Torino 2 0
01/09/2013 Bologna Sampdoria 2 2
01/09/2013 Genoa Fiorentina 2 5
01/09/2013 Catania Inter 0 3
01/09/2013 Sassuolo Livorno 1 4
01/09/2013 Milan Cagliari 3 1

 

Giornata Nº 3

Data Incontro Risultato
14/09/2013 Inter Juventus 1 1
14/09/2013 Napoli Atalanta 2 0
14/09/2013 Torino Milan 2 2
15/09/2013 Fiorentina Cagliari 1 1
15/09/2013 Livorno Catania 2 0
15/09/2013 Lazio Chievo 3 0
15/09/2013 Udinese Bologna 1 1
15/09/2013 Verona Sassuolo 2 0
15/09/2013 Sampdoria Genoa 0 3
16/09/2013 Parma Roma 1 3

 

Giornata Nº 4

Data Incontro Risultato
21/09/2013 Chievo Udinese 2 1
21/09/2013 Cagliari Sampdoria 2 2
21/09/2013 Genoa Livorno 0 0
22/09/2013 Sassuolo Inter 0 7
22/09/2013 Catania Parma 0 0
22/09/2013 Roma Lazio 2 0
22/09/2013 Atalanta Fiorentina 0 2
22/09/2013 Juventus Verona 2 1
22/09/2013 Bologna Torino 1 2
22/09/2013 Milan Napoli 1 2

 

Giornata Nº 5

Data Incontro Risultato
24/09/2013 Udinese Genoa 1 0
25/09/2013 Livorno Cagliari 1 1
25/09/2013 Parma Atalanta 4 3
25/09/2013 Bologna Milan 3 3
25/09/2013 Chievo Juventus 1 2
25/09/2013 Napoli Sassuolo 1 1
25/09/2013 Lazio Catania 3 1
25/09/2013 Sampdoria Roma 0 2
25/09/2013 Torino Verona 2 2
26/09/2013 Inter Fiorentina 2 1

 

Giornata Nº 6

Data Incontro Risultato
28/09/2013 Genoa Napoli 0 2
28/09/2013 Milan Sampdoria 1 0
29/09/2013 Torino Juventus 0 1
29/09/2013 Catania Chievo 2 0
29/09/2013 Atalanta Udinese 2 0
29/09/2013 Sassuolo Lazio 2 2
29/09/2013 Verona Livorno 2 1
29/09/2013 Cagliari Inter 1 1
29/09/2013 Roma Bologna 5 0
30/09/2013 Fiorentina Parma 2 2

 

Giornata Nº 7

Data Incontro Risultato
05/10/2013 Chievo Atalanta 0 1
05/10/2013 Inter Roma 0 3
06/10/2013 Parma Sassuolo 3 1
06/10/2013 Catania Genoa 1 1
06/10/2013 Udinese Cagliari 2 0
06/10/2013 Napoli Livorno 4 0
06/10/2013 Bologna Verona 1 4
06/10/2013 Sampdoria Torino 2 2
06/10/2013 Juventus Milan 3 2
06/10/2013 Lazio Fiorentina 0 0

 

Giornata Nº 8

Data Incontro Risultato
18/10/2013 Roma Napoli 2 0
19/10/2013 Cagliari Catania 2 1
19/10/2013 Milan Udinese 1 0
20/10/2013 Atalanta Lazio 2 1
20/10/2013 Fiorentina Juventus 4 2
20/10/2013 Sassuolo Bologna 2 1
20/10/2013 Genoa Chievo 2 1
20/10/2013 Livorno Sampdoria 1 2
20/10/2013 Verona Parma 3 2
20/10/2013 Torino Inter 3 3

 

Giornata Nº 9

Data Incontro Risultato
26/10/2013 Sampdoria Atalanta 1 0
26/10/2013 Inter Verona 4 2
27/10/2013 Napoli Torino 2 0
27/10/2013 Juventus Genoa 2 0
27/10/2013 Bologna Livorno 1 0
27/10/2013 Udinese Roma 0 1
27/10/2013 Catania Sassuolo 0 0
27/10/2013 Parma Milan 3 2
27/10/2013 Chievo Fiorentina 1 2
27/10/2013 Lazio Cagliari 2 0

 

Giornata Nº 10

Data Incontro Risultato
29/10/2013 Atalanta Inter 1 1
30/10/2013 Sassuolo Udinese 1 2
30/10/2013 Livorno Torino 3 3
30/10/2013 Cagliari Bologna 0 3
30/10/2013 Fiorentina Napoli 1 2
30/10/2013 Juventus Catania 4 0
30/10/2013 Genoa Parma 1 0
30/10/2013 Milan Lazio 1 1
30/10/2013 Verona Sampdoria 2 0
31/10/2013 Roma Chievo 1 0

 

Giornata Nº 11

Data Incontro Risultato
02/11/2013 Parma Juventus 0 1
02/11/2013 Milan Fiorentina 0 2
02/11/2013 Napoli Catania 2 1
03/11/2013 Livorno Atalanta 1 0
03/11/2013 Udinese Inter 0 3
03/11/2013 Lazio Genoa 0 2
03/11/2013 Verona Cagliari 2 1
03/11/2013 Sampdoria Sassuolo 3 4
03/11/2013 Torino Roma 1 1
04/11/2013 Bologna Chievo 0 0

 

Giornata Nº 12

Data Incontro Risultato
09/11/2013 Catania Udinese 1 0
09/11/2013 Inter Livorno 2 0
10/11/2013 Genoa Verona 2 0
10/11/2013 Roma Sassuolo 1 1
10/11/2013 Chievo Milan 0 0
10/11/2013 Atalanta Bologna 2 1
10/11/2013 Parma Lazio 1 1
10/11/2013 Cagliari Torino 2 1
10/11/2013 Fiorentina Sampdoria 2 1
10/11/2013 Juventus Napoli 3 0

 

Giornata Nº 13

Data Incontro Risultato
23/11/2013 Verona Chievo 0 1
23/11/2013 Milan Genoa 1 1
23/11/2013 Napoli Parma 0 1
24/11/2013 Udinese Fiorentina 1 0
24/11/2013 Sampdoria Lazio 1 1
24/11/2013 Livorno Juventus 0 2
24/11/2013 Torino Catania 4 1
24/11/2013 Sassuolo Atalanta 2 0
24/11/2013 Bologna Inter 1 1
25/11/2013 Roma Cagliari 0 0

 

Giornata Nº 14

Data Incontro Risultato
30/11/2013 Parma Bologna 1 1
30/11/2013 Genoa Torino 1 1
01/12/2013 Catania Milan 1 3
01/12/2013 Chievo Livorno 3 0
01/12/2013 Atalanta Roma 1 1
01/12/2013 Cagliari Sassuolo 2 2
01/12/2013 Inter Sampdoria 1 1
01/12/2013 Juventus Udinese 1 0
02/12/2013 Fiorentina Verona 4 3
02/12/2013 Lazio Napoli 2 4

 

Giornata Nº 15

Data Incontro Risultato
06/12/2013 Bologna Juventus 0 2
07/12/2013 Livorno Milan 2 2
07/12/2013 Napoli Udinese 3 3
08/12/2013 Roma Fiorentina 2 1
08/12/2013 Sassuolo Chievo 0 1
08/12/2013 Verona Atalanta 2 1
08/12/2013 Cagliari Genoa 2 1
08/12/2013 Sampdoria Catania 2 0
08/12/2013 Torino Lazio 1 0
08/12/2013 Inter Parma 3 3

 

Giornata Nº 16

Data Incontro Risultato
14/12/2013 Catania Verona 0 0
15/12/2013 Lazio Livorno 2 0
15/12/2013 Chievo Sampdoria 0 1
15/12/2013 Genoa Atalanta 1 1
15/12/2013 Fiorentina Bologna 3 0
15/12/2013 Udinese Torino 0 2
15/12/2013 Parma Cagliari 0 0
15/12/2013 Juventus Sassuolo 4 0
15/12/2013 Napoli Inter 4 2
16/12/2013 Milan Roma 2 2

 

Giornata Nº 17

Data Incontro Risultato
21/12/2013 Livorno Udinese 1 2
21/12/2013 Cagliari Napoli 1 1
22/12/2013 Bologna Genoa 1 0
22/12/2013 Torino Chievo 4 1
22/12/2013 Verona Lazio 4 1
22/12/2013 Atalanta Juventus 1 4
22/12/2013 Roma Catania 4 0
22/12/2013 Sassuolo Fiorentina 0 1
22/12/2013 Sampdoria Parma 1 1
22/12/2013 Inter Milan 1 0

 

Giornata Nº 18

Data Incontro Risultato
05/01/2014 Chievo Cagliari 0 0
05/01/2014 Fiorentina Livorno 1 0
05/01/2014 Juventus Roma 3 0
06/01/2014 Napoli Sampdoria 2 0
06/01/2014 Milan Atalanta 3 0
06/01/2014 Catania Bologna 2 0
06/01/2014 Genoa Sassuolo 2 0
06/01/2014 Parma Torino 3 1
06/01/2014 Udinese Verona 1 3
06/01/2014 Lazio Inter 1 0

 

Giornata Nº 19

Data Incontro Risultato
11/01/2014 Livorno Parma 0 3
11/01/2014 Bologna Lazio 0 0
12/01/2014 Torino Fiorentina 0 0
12/01/2014 Roma Genoa 4 0
12/01/2014 Cagliari Juventus 1 4
12/01/2014 Verona Napoli 0 3
12/01/2014 Atalanta Catania 2 1
12/01/2014 Sassuolo Milan 4 3
13/01/2014 Sampdoria Udinese 3 0
13/01/2014 Inter Chievo 1 1

 

Giornata Nº 20

Data Incontro Risultato
18/01/2014 Roma Livorno 3 0
18/01/2014 Juventus Sampdoria 4 2
19/01/2014 Udinese Lazio 2 3
19/01/2014 Bologna Napoli 2 2
19/01/2014 Catania Fiorentina 0 3
19/01/2014 Genoa Inter 1 0
19/01/2014 Atalanta Cagliari 1 0
19/01/2014 Chievo Parma 1 2
19/01/2014 Sassuolo Torino 0 2
19/01/2014 Milan Verona 1 0

 
Giornata Nº 21
Data Incontro Risultato
25/01/2014 Napoli Chievo 1 1
25/01/2014 Lazio Juventus 1 1
26/01/2014 Verona Roma 1 3
26/01/2014 Cagliari Milan 1 2
26/01/2014 Sampdoria Bologna 1 1
26/01/2014 Inter Catania 0 0
26/01/2014 Parma Udinese 1 0
26/01/2014 Livorno Sassuolo 3 1
26/01/2014 Torino Atalanta 1 0
26/01/2014 Fiorentina Genoa 3 3

 

Giornata Nº 22

Data Incontro Risultato
01/02/2014 Cagliari Fiorentina 1 0
01/02/2014 Bologna Udinese 0 2
01/02/2014 Milan Torino 1 1
02/02/2014 Catania Livorno 3 3
02/02/2014 Chievo Lazio 0 2
02/02/2014 Atalanta Napoli 3 0
02/02/2014 Sassuolo Verona 1 2
02/02/2014 Juventus Inter 3 1
03/02/2014 Genoa Sampdoria 0 1

 

Giornata Nº 23

Data Incontro Risultato
08/02/2014 Fiorentina Atalanta 2 0
08/02/2014 Udinese Chievo 3 0
08/02/2014 Napoli Milan 3 1
09/02/2014 Torino Bologna 1 2
09/02/2014 Livorno Genoa 0 1
09/02/2014 Sampdoria Cagliari 1 0
09/02/2014 Parma Catania 0 0
09/02/2014 Lazio Roma 0 0
09/02/2014 Verona Juventus 2 2
09/02/2014 Inter Sassuolo 1 0

 

Giornata Nº 24

Data Incontro Risultato
14/02/2014 Milan Bologna 1 0
15/02/2014 Fiorentina Inter    
16/02/2014 Catania Lazio    
16/02/2014 Sassuolo Napoli    
16/02/2014 Juventus Chievo    
16/02/2014 Cagliari Livorno    
16/02/2014 Atalanta Parma    
16/02/2014 Genoa Udinese    
16/02/2014 Roma Sampdoria    
17/02/2014 Verona Torino    

 

Giornata Nº 25

Data Incontro Risultato
22/02/2014 Bologna Roma    
23/02/2014 Livorno Verona    
23/02/2014 Udinese Atalanta    
23/02/2014 Sampdoria Milan    
23/02/2014 Chievo Catania    
23/02/2014 Inter Cagliari    
23/02/2014 Juventus Torino    
23/02/2014 Lazio Sassuolo    
24/02/2014 Parma Fiorentina    
24/02/2014 Napoli Genoa    

 

Giornata Nº 26

Data Incontro Risultato
01/03/2014 Roma Inter    
02/03/2014 Cagliari Udinese    
02/03/2014 Genoa Catania    
02/03/2014 Torino Sampdoria    
02/03/2014 Atalanta Chievo    
02/03/2014 Verona Bologna    
02/03/2014 Sassuolo Parma    
02/03/2014 Livorno Napoli    
02/03/2014 Fiorentina Lazio    
02/03/2014 Milan Juventus    

 

Giornata Nº 27

Data Incontro Risultato
08/03/2014 Udinese Milan    
08/03/2014 Catania Cagliari    
09/03/2014 Juventus Fiorentina    
09/03/2014 Parma Verona    
09/03/2014 Lazio Atalanta    
09/03/2014 Inter Torino    
09/03/2014 Sampdoria Livorno    
09/03/2014 Chievo Genoa    
09/03/2014 Bologna Sassuolo    
09/03/2014 Napoli Roma    

 

Giornata Nº 28

Data Incontro Risultato
15/03/2014 Verona Inter    
16/03/2014 Atalanta Sampdoria    
16/03/2014 Livorno Bologna    
16/03/2014 Milan Parma    
16/03/2014 Sassuolo Catania    
16/03/2014 Cagliari Lazio    
16/03/2014 Fiorentina Chievo    
16/03/2014 Genoa Juventus    
17/03/2014 Torino Napoli    
17/03/2014 Roma Udinese    

 

Giornata Nº 29

Data Incontro Risultato
22/03/2014 Torino Livorno    
22/03/2014 Chievo Roma    
23/03/2014 Parma Genoa    
23/03/2014 Udinese Sassuolo    
23/03/2014 Inter Atalanta    
23/03/2014 Sampdoria Verona    
23/03/2014 Bologna Cagliari    
23/03/2014 Napoli Fiorentina    
23/03/2014 Catania Juventus    
23/03/2014 Lazio Milan    

 

Giornata Nº 30

Data Incontro Risultato
25/03/2014 Roma Torino    
26/03/2014 Atalanta Livorno    
26/03/2014 Sassuolo Sampdoria    
26/03/2014 Cagliari Verona    
26/03/2014 Catania Napoli    
26/03/2014 Chievo Bologna    
26/03/2014 Juventus Parma    
26/03/2014 Fiorentina Milan    
26/03/2014 Genoa Lazio    
27/03/2014 Inter Udinese    

 

Giornata Nº 31

Data Incontro Risultato
29/03/2014 Bologna Atalanta    
29/03/2014 Milan Chievo    
30/03/2014 Sassuolo Roma    
30/03/2014 Lazio Parma    
30/03/2014 Sampdoria Fiorentina    
30/03/2014 Torino Cagliari    
30/03/2014 Verona Genoa    
30/03/2014 Napoli Juventus    
31/03/2014 Udinese Catania    
31/03/2014 Livorno Inter    

 

Giornata Nº 32

Data Incontro Risultato
06/04/2014 Atalanta Sassuolo    
06/04/2014 Chievo Verona    
06/04/2014 Cagliari Roma    
06/04/2014 Fiorentina Udinese    
06/04/2014 Parma Napoli    
06/04/2014 Genoa Milan    
06/04/2014 Lazio Sampdoria    
06/04/2014 Inter Bologna    
06/04/2014 Catania Torino    
06/04/2014 Juventus Livorno    

 

Giornata Nº 33

Data Incontro Risultato
13/04/2014 Udinese Juventus    
13/04/2014 Sassuolo Cagliari    
13/04/2014 Torino Genoa    
13/04/2014 Milan Catania    
13/04/2014 Roma Atalanta    
13/04/2014 Livorno Chievo    
13/04/2014 Sampdoria Inter    
13/04/2014 Verona Fiorentina    
13/04/2014 Napoli Lazio    
13/04/2014 Bologna Parma    

 

Giornata Nº 34

Data Incontro Risultato
19/04/2014 Catania Sampdoria    
19/04/2014 Genoa Cagliari    
19/04/2014 Udinese Napoli    
19/04/2014 Atalanta Verona    
19/04/2014 Juventus Bologna    
19/04/2014 Lazio Torino    
19/04/2014 Fiorentina Roma    
19/04/2014 Milan Livorno    
19/04/2014 Chievo Sassuolo    
19/04/2014 Parma Inter    

 

Giornata Nº 35

Data Incontro Risultato
27/04/2014 Inter Napoli    
27/04/2014 Sampdoria Chievo    
27/04/2014 Livorno Lazio    
27/04/2014 Bologna Fiorentina    
27/04/2014 Verona Catania    
27/04/2014 Atalanta Genoa    
27/04/2014 Roma Milan    
27/04/2014 Sassuolo Juventus    
27/04/2014 Cagliari Parma    
27/04/2014 Torino Udinese    

 

Giornata Nº 36

Data Incontro Risultato
04/05/2014 Parma Sampdoria    
04/05/2014 Genoa Bologna    
04/05/2014 Udinese Livorno    
04/05/2014 Napoli Cagliari    
04/05/2014 Juventus Atalanta    
04/05/2014 Lazio Verona    
04/05/2014 Catania Roma    
04/05/2014 Milan Inter    
04/05/2014 Fiorentina Sassuolo    
04/05/2014 Chievo Torino    

 

Giornata Nº 37

Data Incontro Risultato
11/05/2014 Sampdoria Napoli    
11/05/2014 Cagliari Chievo    
11/05/2014 Inter Lazio    
11/05/2014 Livorno Fiorentina    
11/05/2014 Bologna Catania    
11/05/2014 Sassuolo Genoa    
11/05/2014 Atalanta Milan    
11/05/2014 Roma Juventus    
11/05/2014 Torino Parma    
11/05/2014 Verona Udinese    

 

Giornata Nº 38

Data Incontro Risultato
18/05/2014 Genoa Roma    
18/05/2014 Catania Atalanta    
18/05/2014 Lazio Bologna    
18/05/2014 Milan Sassuolo    
18/05/2014 Juventus Cagliari    
18/05/2014 Parma Livorno    
18/05/2014 Napoli Verona    
18/05/2014 Udinese Sampdoria    
18/05/2014 Chievo Inter    
18/05/2014 Fiorentina Torino    

 

Classifica Marcatori
Campionato Italiano di Calcio Serie A 2013 - 2014
 

14 reti: G.Rossi (5 rigori-Fiorentina); Tevez (1-Juventus).

13 reti: Higuain (4-Napoli); Immobile (Torino); Toni (4-Verona).

12 reti: Berardi (4-Sassuolo).

11 reti: Gilardino (4-Genoa); Vidal (2-Juventus); Cerci (4-Torino).

10 reti: Palacio (Inter); Llorente (Juventus); Paulihno (2-Livorno); Balotelli (2-Milan).

9 reti: Denis (1-Atalanta); Callejon (Napoli); Cassano (Parma); Eder (1-Sampdoria)

 8 reti: Di Natale (4-Udinese).

7 reti: Candreva (4-Lazio); Parolo (Parma); Gabbiadini (Sampdoria); Jorginho (1-Verona).

6 reti: Pogba (Juventus); Hamsik, Pandev (Napoli); Destro (Roma); Klose (Lazio).

5 reti: Diamanti (3-Bologna); Pinilla (2), Sau (Cagliari); Paloschi, Thereau (1-Chievo); Borja Valero (Fiorentina); Nagatomo (Inter); Kakà (Milan); Dzemaili e Mertens (Napoli); Amauri (2), Benatia, Totti (2), Gervinho, Ljajic (1), Strootman (2) e Florenzi (Roma); Zaza (Sassuolo); Iturbe, Gomez Taleb, Romulo (Verona); Floro Flores (Sassuolo).

4 reti: Moralez (Atalanta); Kone (Bologna); Conti (Cagliari); Barrientos, Bergessio (Catania); Cuadrado, Aquilani (1), Vargas (Fiorentina); R. Alvarez, Cambiasso (Inter); Muntari (Milan); A. Lucarelli (Parma); Pjanic (1-Roma); Heurtaux, Muriel (2-Udinese). 

3 reti: Brivio (Atalanta); R. Bianchi, Cristaldo, (Bologna); Ibarbo e Nenè (Cagliari); Castro, Lodi (2-Catania/Genoa); L. Rigoni (Chievo); Fernandez (Fiorentina), Matri (Milan/Fiorentina); Antonelli (Genoa); Guarin, Hernanes, Rolando (Inter); Pirlo, Chiellini (Juventus); Keita (Lazio); Emeghara (1), Greco, Siligardi (Livorno); Robinho (Milan); Nainggolan (Cagliari/Roma), Maicon (Roma); El Kaddouri (Torino); Badu, Fernandes (Udinese); Cacciatore (Verona).

2 reti: Bonaventura, Cigarini, Livaja e Stendardo (Atalanta); Laxalt (Bologna); Leto (Catania); Gomez, Ilicic (1-Fiorentina); Calaiò, Antonini, Bertolacci e Kucka (Genoa); Lodi (1-Genoa/Catania); Icardi, Jonathan, Milito (Inter); Bonucci, Lichtsteiner, Marchisio, Vucinic (1-Juventus); Lulic e Radu (Lazio); Emerson (Livorno); Birsa, Montolivo, Poli, Rami, Taarabt (Milan); Inler, Insigne (Napoli); Schelotto (Sassuolo/Parma); Palladino, Rosi, Sansone (Parma); De Silvestri, Gastaldello, Pozzi (1-Sampdoria), Maxi Lopez (2-Catania/Sampdoria); Brighi, DAmbrosio, Farnerud, Glik (Torino); Basta, Lopez (Udinese); Jankovic, Martinho (Verona).

1 rete: Carmona, Di Luca, Lucchini (Atalanta); Crespo, Garics, Moscardelli, Natali, Pazienza (Bologna); Cabrera, Ekdal, Ibraimi, Vecino (Cagliari); Almiron, Izco, Peruzzi, Plasil, Spolli (Catania); Bentivoglio, Cesar, Dainelli, Lazarevic, Pellissier, Sardo (Chievo); Gonzalo Rodriguez, Joaquin, Pizarro, Wolski (Fiorentina); Biondini, De Maio, Konate, Portanova e Sturaro (Genoa); Ranocchia, Samuel, Taider (Inter); Asamoah, Giovinco, Peluso, Quagliarella (Juventus); Biglia, Cana, Cavanda, Ciani, Dias, Ederson, Mauri, Perea (Lazio); Benassi, Luci, L. Rinaudo (Livorno); Abate, Cristante, Mexes, Pazzini, Silvestre, Zapata (Milan); Albiol, Britos (Napoli); Biabiany, Gargano, Gobbi, Marchionni, Mesbah, Molinaro (Parma); Balzaretti, Borriello, Bradley, De Rossi (Roma); Mustafi, Okaka, Renan, Sansone, Soriano (Sampdoria); Greco, Floccari, Marzorati (Sassuolo); Bellomo, Moretti, Vives (Torino); Danilo, Maicosuel, Pereyra (Udinese); Hallfredsson (Verona). 1 autorete: Benalouane (Atalanta); Legrottaglie (Catania); Bardi (Livorno); Behrami e Fernandez (Napoli); Longhi, Manfredini, Pucino (Sassuolo); Barzagli, Caceres (Juventus); Lazzari (Udinese); Bernardini (Verona).

 

 

Statistiche Campionato Intter 2013-2014

gol
17
9
5
4
2
1
presenze
37 Palacio
36 Handanovic
34 Nagatomo
32 Cambiasso, Guarin, Kovacic
31 Jonathan
29 Alvarez, Rolando
27 Juan
25 Taïder
24 Ranocchia
22 Icardi
21 Campagnaro
17 Milito
15 Kuzmanovic
14 Hernanes, Samuel
12 Zanetti
11 D'Ambrosio
10 Botta
8 Belfodil
5 Pereira
4 Andreolli, Carrizo
3 Wallace
1 Bonazzoli, Mudingayi
MINUTI GIOCATI
3322 Palacio
3261 Handanovic
2979 Nagatomo
2819 Cambiasso
2703 Rolando
2701 Jonathan
2457 Juan
2305 Guarin
2195 Alvarez
2185 Ranocchia
1794 Campagnaro
1696 Kovacic
1369 Icardi
1226 Samuel
1188 Hernanes
1118 Taïder
864 Kuzmanovic
676 Milito
672 D'Ambrosio
497 Zanetti
321 Carrizo
242 Pereira
222 Botta
220 Andreolli
204 Belfodil
45 Wallace
12 Mudingayi
7 Bonazzoli
Pali/Traverse
5 Guarin
3 Palacio
2 Icardi, Juan
sostituzioni fatte
18 Kovacic
12 Taïder
11 Milito
10 Icardi
9 Botta
8 Zanetti
7 Belfodil
6 Guarin
4 Alvarez, Kuzmanovic
3 D'Ambrosio, Pereira, Wallace
2 Andreolli, Carrizo, Nagatomo
1 Bonazzoli, Campagnaro, Hernanes, Mudingayi, Palacio, Ranocchia, Rolando, Samuel
sostituzioni avute
12 Guarin, Jonathan
10 Taïder
9 Alvarez, Kuzmanovic
8 Cambiasso
6 Campagnaro, Icardi, Kovacic
5 D'Ambrosio, Hernanes
4 Palacio
3 Juan , Milito, Nagatomo, Ranocchia
2 Samuel, Zanetti
1 Botta, Handanovic, Pereira
Ammonizioni
9 Ranocchia, Samuel
8 Juan
6 Guarin
4 Alvarez, Cambiasso, Palacio, Rolando
3 Campagnaro, Hernanes, Nagatomo, Taïder
2 Botta, Jonathan, Kovacic, Kuzmanovic, Pereira
1 Icardi
Espulsioni
1 Alvarez, Belfodil, Handanovic
PANCHINE
36 Castellazzi
33 Andreolli
31 Carrizo
20 Kuzmanovic
17 Mudingayi, Samuel
16 Zanetti
15 Wallace
12 Pereira, Ranocchia, Taïder
10 Botta, Olsen
9 Icardi, Milito
8 Belfodil, Campagnaro, Rolando
6 D'Ambrosio
5 Donkor, Kovacic, Puscas
3 Cambiasso, Guarin, Maniero
2 Jonathan, Nagatomo
1 Alvarez, Hernanes, Juan , Polo

Organigramma Inter 2013 -2014

F.C. INTERNAZIONALE MILANO

Presidente Erick Thohir
Presidente Onorario Massimo Moratti
Vicepresidente Angelomario Moratti
Consiglio di Amministrazione Erick Thohir, Grant Ferguson, Handy Soetedjo, Thomas Shreve, Hioe Isenta, Angelomario Moratti, Rinaldo Ghelfi, Alberto Manzonetto
Collegio sindacale. Sindaci Effettivi Giovanni Luigi Camera (Presidente), Giorgio Rusticali e Fabrizio Angelelli
Advisory Board Milly Moratti, Nicola Volpi
Direttore Generale e COO Marco Fassone
Direttore Sportivo Piero Ausilio
Direttore Area Amministrativa, Finanza e Controllo Michael Williamson
Direttore Commerciale Giorgio Ricci
Responsabile Segreteria Sportiva Prima Squadra Monica Volpi
Consulente Area Tecnica Giuseppe Santoro
Team Manager Ivan Ramiro Cordoba
Direttore Settore Giovanile Roberto Samaden
Responsabile Area Ricerca e Selezione Sett. Giovanile Pierluigi Casiraghi
Responsabile Organizzativo Settore Giovanile Alberto Celario
Direttore Area Medica Franco Combi
Direttore Amministrazione Paolo Pessina
Tesoreria Noor Romawibowo
Direttore del Personale Sergio Zanetta
Real Estate Operations Mauro Ferrara
Responsabile Information Technology Giovanni Valerio
Responsabile Ufficio Legale Francesca Muttini
Responsabile web e Sociale Susanna Wermelinger
Responsabile Rapporti con la stampa Edoardo Caldara
Responsabili Ufficio Stampa Leo Picchi, Luigi Crippa
Direttore responsabile Inter Channel Roberto Scarpini
Ufficio Stampa Daria Nicoli, Andreina Renna,
Davide Civoli
Presidente Onorario Inter Club Bedy Moratti
Responsabile Centro Coordinamento Inter Club Sergio Spairani

 
Inter Brand
 
Presidente e Amministratore Delegato Erick Thohir
Consiglio d'Amministrazione Erick Thohir, Angelomario Moratti, Marco Fassone, Michael Williamson, Giorgio Ricci

 
Inter Futura
 
Presidente Carlotta Moratti
Amministratore Delegato Angelomario Moratti
Consiglieri Marco Capellini, Giovanni Moratti

 

Staff Tecnico Inter 2013 - 2014

 

Ruolo Nome Cognome
     
Viceallenatore NICOLO' FRUSTALUPI
Preparatore Atletico GIUSEPPE PONDRELLI
Allenatore Portieri NUNZIO PAPALE
Collaboratore Tecnico GIUSEPPE BARESI
Collaboratore Tecnico LUCA VIGIANI
Match Analyst MICHELE SALZARULO
     
     
Resp. Area Medico Sanitaria FRANCO COMBI
Medico GIORGIO PANICO
Preparatore di Recupero ANDREA SCANAVINO
Preparatore di Recupero MAURIZIO FANCHINI
Massofisioterapista MARCO DELLACASA
Massofisioterapista MASSIMO DELLACASA
Massofisioterapista LUIGI SESSOLO
Terapista della Riabilitazione ANDREA GALLI

Terapista della Riabilitazione

ALBERTO GALBIATI