Your Inter Site
 www.inter-calcio.it
www.inter-calcio.it PALMARES

















Webmasters Nerazzurri

 

 

 


INTER CAMPUS
 

Inter Campus realizza dal 1997 interventi sociali e di cooperazione flessibili e a lungo termine, attraverso 25 programmi nel mondo con il supporto di 200 operatori locali, utilizzando il calcio come strumento educativo per restituire a 10.000 bambini bisognosi tra gli 6 e i 13 anni il diritto al gioco.
 

Iniziative: Inter Campus e Gabriele Salvatores al "Festival Internazionale del film" 2008
di Locarno (CH)
 

Più di dieci anni di lavoro, serio, efficace, silenzioso, dedicato a quasi diecimila bambini che ogni anno vestono la maglia nerazzurra nel mondo.
Un gruppo di lavoro che, insieme ad uno staff di sette tecnici, con passione coordina e aggiorna l'insegnamento del calcio, ma anche i progetti educativi e ricreativi attraverso l'impegno di duecento operatori scelti sul territorio, e altrettanti volontari, in diciassette nazioni incluse ufficialmente nel circuito di Inter Campus, e tante altre che sono state e vengono coinvolte in attività di stage, progettazione, interventi volti a risolvere situazioni di forte disagio.
Il mondo di Inter Campus è questo, un'esperienza ricchissima di storie di vita, maturata in anni di lavoro portato avanti a volte in condizioni quasi proibitive, con molta determinazione e coraggio, recuperando al calcio e quindi al gioco bambini di realtà diverse come in Brasile, Cina, Camerun, agendo dove la guerra ha portato distruzione, ma esiste ancora un futuro, e il futuro sono proprio i bambini.
È Gabriele Salvatores a raccontarlo, in un documentario preparato con Guido Lazzarini e Fabio Scamoni e l'ausilio della Red House Produzioni, registrando negli Inter Campus sensazioni e sentimenti, storie di piccola quotidianità e di grande riscatto.
L'occasione per presentarlo il Centenario dell'Inter, che vuole celebrare la realtà di Inter Campus come obiettivo raggiunto e prioritario della vita nerazzurra.La presentazione a Locarno, domenica 10 Agosto, nella vivace cornice del Festival Internazionale del Film, giunto alla sua 61a edizione e sempre più attento alle voci del tempo e del mondo.

tratto da: intercampus.inter.it
 


COS'E' INTER CAMPUS E COME FUNZIONA
 

 

Massimo Moretti - Presidente Inter Futura

INTER CAMPUS MATERIA DI STUDIO ALLA BOCCONI
Finalità sociali, peculiarità sportive e culturali, problematiche organizzative, aspetti di comunicazione e sponsorizzazione dei progetti Inter Campus sono materia di approfondimento in un corso bocconiano in cui concorreranno per il 50% della valutazione finale degli studenti.
 

BrasileInter Campus è un progetto che coinvolge circa 20.000 ragazzi tra gli 8 e i 13 anni, sparsi in tutta Italia e in alcuni Paesi del mondo. Il concetto di base del progetto Inter Campus e delle iniziative con cui si sviluppa, è far crescere i giovani calciatori nel proprio ambiente, vicino ai familiari e agli amici. Quindi Inter Campus Italia cresce attraverso una serie di iniziative che permettono alle Società affiliate un continuo scambio di informazioni ed esperienze con il Settore Giovanile dell'Inter, allo scopo di migliorare la professionalità dei propri allenatori. I ragazzi tesserati possono così allenarsi sul posto con gli stessi metodi utilizzati dall'Inter, vivendo allinterno della famiglia nerazzurra pur continuando a far parte della propria Società. In questo modo Inter Campus Italia non è solo un bacino di giovani calciatori al cui interno identificare il professionista di domani, ma anche uno strumento formativo di crescita per tutti quei ragazzi che calciatori professionisti non saranno mai, ma avranno vissuto la propria infanzia alcistica arricchita da un'esperienza valida sotto diversi aspetti. Ancora più significativa l'esperienza di Inter Campus Estero, dove la presenza dell'Inter ha lo scopo di utilizzare il calcio in generale, e i colori nerazzurri in particolare, come strumento per aiutare i bambini che soffrono o vivono in aree e situazioni disagiate o semplicemente lontane dal calcio. In tutti questi Paesi, Favelas - BrasileInter Campus risponde alla volontà di offrire ai giovani la possibilità di partecipare a iniziative che cercano sempre di coniugare lattività sportiva con quella scolastica ed educativa. Più ancora che in Italia, le attività di Inter Campus Estero hanno lo scopo di coinvolgere i ragazzi in un percorso formativo completo, di sostenerli facendoli giocare in quanto bambini e non piccoli calciatori, in perfetta sinergia con il Settore Giovanile dell'Inter. Inter Campus è tutto questo e altro ancora, come gli stage estivi che permettono anche a chi non fa parte delle Società affiliate di vivere per una settimana nella famiglia interista, o come le feste di Natale e i tornei organizzati durante l'anno in Italia e nel mondo. Questo sito fornisce tutte le informazioni che possono illustrare la realtà Inter Campus e le sue diverse iniziative.
 



A Lubumbashi, la gioia più grande è giocare con Inter Campus
 

Conclusa la seconda visita stagionale dai bambini e dalle bambine del nucleo Inter Campus di Lubumbashi, in Congo

LUBUMBASHI - 'Très bien, très bien, merci! Venez tous ici!'. Come tutti i giorni, si conclude così anche l'ultimo allenamento condotto dai nostri allenatori su questo campo sperduto, distante un'ora di macchina e chissà quante buche dalla città di Lubumbashi.

I 40 bambini della sessione odierna si avvicinano ai due 'Mzungu' (bianchi, in swahili), ovvero ai due allenatori di Inter Campus Alberto e Lorenzo. Li salutano con il loro sorriso candido e splendente e poi escono da quel misto di terra rossa e fango, circondato da un verde lussureggiante, che per noi non è altro se non uno spazio aperto, ma che per loro rappresenta quasi San Siro. È il loro campo da calcio, dove giocano tutti i giorni da tre anni a questa parte, da quando insieme ad Alba Onlus è stato avviato anche in questo spicchio di mondo il progetto sportivo-educativo Inter Campus.

Fuori dal campo i bambini si rivestono e rimettono le scarpe, rotte, bucate o spaiate, che avevano lasciato prima dell'inizio dell'allenamento a bordo campo. Perch da queste parti le scarpe da calcio vanno salvaguardate: è troppo difficile averle e quindi vanno tutelate. Non si possono usare tutti i giorni, di solito ci si allena a piedi nudi. Per chi le scarpe le ha, chiaramente. Chi non le ha usa ciabatte, sandali o mocassini. Tanti piccoli piedi vestiti nei modi più originali, ma non importa, qui a Lubumbashi come altrove, la gioia più grande è poter essere sul campo e giocare con la maglia nerazzurra insieme ad Inter Campus.

21.02.2014 - tratto da Inter.it
 


                                                  Nei barrios venezuelani

Nei quartieri baraccopoli di San Isidro e Los Erasos continua l'impegno di Inter Campus e Fundaci鏮 Magallanes contro il disagio e la delinquenza minorile

CARACAS - Abitare nelle baraccopoli di Caracas significa vivere con il timore costante di eventi violenti, che possono accadere da un momento all'altro. Questa sensazione si avverte da subito, data la totale mancanza dei minimi servizi, come acqua, fognature o nettezza urbana. La conformazione stessa dei barrios, quasi fossero un labirinto impenetrabile, ne ispira la violenza: vicoli, scale, baracche disegnate e costruite l'una sopra l'altra e passaggi segreti che le collegano sono scenari perfetti per la delinquenza.

Sono luoghi quasi sconosciuti alle autorità e alle forze dell'ordine locali ma che, anche in questo caso, la maglia dell'Inter è riuscita a colorare.

San Isidro e Los Erasos sono le chabolas (baraccopoli) nelle quali Inter Campus, attraverso la collaborazione con Fundacion Magallanes, può entrare con la propria attività.

Il referente di progetto Luis Merola e l'allenatore e coordinatore tecnico Mario Berdugo hanno chiesto aiuto in questa sorta di pacifica invasione ed Inter Campus ci ha creduto immediatamente.

Lo stesso Mario vive a San Isidro e ha un sorriso contagioso quando, con fierezza, ci mostra il contenitore dell'acqua piovana appena comprato che gli consente di avere l'acqua corrente in casa, o quando ci racconta come Inter Campus stia cambiando le abitudini dei 150 bambini coinvolti nel progetto. Aiutati dagli educatori/allenatori del Don Bosco Perù e Mesa, Luis e Mario ogni giorno accolgono i bambini per farli giocare a calcio e stare lontani dai rischi che quotidianamente incontrano.

La consegna dei nuovi completini dell'Inter si trasforma in una festa e le vecchie maglie, ancora ben tenute seppur strausate, danno il senso di quanto l'appartenenza al progetto, nato nel 2010, abbia trasmesso regole e attenzioni a questi bambini. Nessuno se lo aspettava in così poco tempo. C'è chi la nuova maglia non vuole indossarla, la conserva in un sacchetto per utilizzarla in futuro: gli allenatori Silvio e Roberto lo rassicurano dicendogli che l'anno prossimo ne arriverà un altra ancora più bella... 

Nella città che vanta il triste primato mondiale di una media di 19 omicidi al giorno, Inter Campus ha costruito basi importanti, che suscitano un meccanismo di emulazione da parte di altre istituzioni sportive, come associazioni di pelota o scuole private, che pianificano progetti di integrazione dedicati a giovani che vivono il disagio dei Barrios.

Sempre grande attenzione riscontrano i nostri corsi di aggiornamento tecnico, che si pongono l'obiettivo di migliorare competenze su processi formativi ed educativi, attraverso lo sviluppo di un modello didattico specificatamente dedicato e basato naturalmente sul gioco più bello del mondo.

02.02.2014 - tratto da INTER.IT
 


Organigramma

Presidentessa : Carlotta Moratti

Amministratore Delegato : Angelomario Moratti

Direttore Generale : Edoardo Caldara

Consiglio dAmministrazione :Carlotta Moratti, Angelomario Moratti, Marco Capellini, Giovanni Moratti